• centro

 

DALLASCOLTO AL DONO

 

Periodo di attuazione:  da ottobre sino a Natale

Obiettivi:

-          INCONTRO  1 e 2: Imparare ad ascoltare i compagni e a fare spazio nella nostra quotidianità alle loro esigenze

-          INCONTRO 3 In preparazione alla “Giornata del povero” indetta da Papa Francesco per il 19 novembre imparare ad ascoltare  la voce di chi è in difficoltà e ad accogliere la sua storia nella nostra vita. Preparare insieme un biglietto di auguri per chi è solo o in difficoltà.

-          INCONTRO  4  Lavorare sul tema dell’accoglienza alla vita: partendo dal sì di Maria scopriamo come è cambiata la vita nelle nostre famiglie a seguito della nostra nascita

  1. Lavorare sul tema dell’ascolto (il gruppo sezione in autonomia)

I bimbi, a piccolo gruppo, devono chiacchierare tra loro, facendosi delle domande per conoscersi meglio. Poi la maestra propone di fare un disegno che rappresenta uno dei compagni e quello che il bimbo ha scoperto di nuovo su di lui. Ogni bimbo deve ovviamente essere rappresentato.  I disegni verranno appesi in sezione e saranno una simpatica “foto di classe” che può anche essere mostrata ai genitori durante l’incontro di sezione.

  1. Lasciarsi trasformare dall’altro  : la maestra leggerà ai bimbi la storia di “Gisella Pipistrella” (di Jeanne Willis, Tony Ross Gisella Pipistrella Ed. Il castoro) : I giovani animali della foresta pensano che Gisella pipistrella sia matta perché capisce tutto a rovescio. Basta però che si provino ad appendere ai rami sottosopra e scopriranno un nuovo mondo, dove c’è spazio per accogliere Gisella e la sua stranezza.

 Riflettendo con i bimbi sulla storia di Gisella, la maestra sottolineerà che

-          Ascoltare  non vuol dire stare attento solo con le orecchie ma anche con il cuore

-          non dobbiamo giudicare a priori ma provare a “metterci nei panni “ dell’altro

-          conoscere l’altro  arricchisce anche noi e ci permette di scoprire cose nuove e affascinanti

Con i più grandi la maestra potrebbe proporre un attività “scientifica”: “siamo solidi o liquidi?”. Ci sono  contenitori che non si trasformano a seconda del contenuto (tipo un bicchiere), contenitori che si trasformano (es palloncino). Nei confronti dell’altro noi ci comportiamo come un bicchiere o come un palloncino? Siamo così elastici da lasciarci trasformare dalle esigenze dell’altro?

  1. In preparazione alla “Giornata del povero” indetta da Papa Francesco per il 19 novembre la scuola proporrà ai bimbi un video che racconta la  storia  vera di alcune persone in difficoltà (una ragazza richiedente asilo, un “povero”, …). Il video potrebbe anche essere mostrato ai genitori.   La maestra, nel gruppo classe, ne parlerà con i bimbi per scoprire cosa li ha colpiti di queste storie, proponendo loro di fare un biglietto di auguri per una delle persone presentate nel video. I biglietti verranno raccolti e distribuiti ai poveri che frequentano la  Mensa del Vescovo (o mensa Caritas)  per Natale, come biglietto di auguri personalizzato dei

bimbi ai poveri  della nostra città.

VIDEO E BIGLIETTI DI AUGURI SARANNO FORNITI DA CARITAS.

  1. In preparazione al Natale , riflettiamo sull’accoglienza alla vita:  accogliere un neonato nella propria vita significa lasciarsi trasformare nel corpo e nelle abitudini,  arrivando ad un amore totale, che, come scrive Madre Teresa di Calcutta  è “senza condizioni e senza aspettative”. Come Maria, che ha detto sì  fidandosi di Dio, anche le nostre mamme hanno scelto di accoglierci e continuano ad amarci ogni giorno.

Le maestre proporranno ai genitori di scrivere una lettera al loro bimbo per spiegare cosa nella loro  vita è cambiato  con la nascita del loro bimbo , sottolineando i sentimenti provati e le abitudini cambiate in  famiglia dopo l’arrivo del piccolo.  

I genitori inoltre sceglieranno tre parole (che verranno scritte su appositi tagliandini forniti dalla scuola) a sintetizzare i “doni” che ha portato in casa questo bimbo. 

Lettere e tagliandini verranno consegnati alle maestre.

Nel mese di novembre e inizio dicembre è possibile la presenza gratuita di un’animatrice del CAV che insieme ai bimbi lavorerà sul tema dell’accoglienza alla nascita. Insieme all’animatrice i bimbi ascolteranno il Vangelo dell’Annunciazione, si leggeranno alcune lettere scritte dai loro genitori e si lavorerà sul tema del “dono”:  noi dono per la nostra famiglia e gli altri dono per noi. Insieme prepareremo degli speciali pendenti da attaccare all’albero di Natale della scuola. 

I BIGLIETTI DI AUGURI PREPARATI DAI BIMBI POTRANNO ESSERE CONSEGNATI ALL’ANIMATRICE CAV CHE LI CONSEGNERA’ A CARITAS

L’Attività va prenotata al CAV il prima possibile. La presenza dell’animatrice gratuita deve essere prenotata via mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) indicando il giorno e l’orario preferito (indicare ovviamente il nome della scuola, il nr. di tel, il nome del referente) : il Cav contatterà le scuole per confermare la presenza dell’animatrice. Le richieste saranno accolte in ordine di arrivo e secondo le disponibilità dell’animatrice.

Template Settings

Color

For each color, the params below will be given default values
Blue Oranges Red

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Spotlight3

Background Color

Spotlight4

Background Color

Spotlight5

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la tua navigazione
Cliccando su un qualsiasi link su questa pagina darai il consenso all'utilizzo dei cookies.