Gli interventi previsti dal progetto “MATERNAE” intendono incidere, in modo trasversale, verso quelle situazioni di svantaggio e di vulnerabilità che colpiscono in modo particolare le donne nel periodo del pre e post parto.

Le donne beneficiarie del progetto, spesso non hanno una rete affettiva e di sostegno economico che le rassicuri nel portare a compimento il loro nuovo progetto di vita e non accedono (per motivi culturali e scarsa informazione e conoscenza del territorio) ai percorsi istituzionali promossi dall’ente pubblico.

Per questo motivo risultano di particolare importanza i percorsi di formazione personali e di gruppo dedicati allo sviluppo di competenze e diffusione di adeguati stili di vita, capaci di comprendere gli aspetti nutrizionali e di prevenzione delle donne coinvolte con una maggiore informazione ed accompagnamento ai percorsi già in essere e proposti dai Consultori Pubblici.

Il progetto vede l'attivazione di reti di auto-mutuo aiuto tra volontarie del CAV e mamme, prestando maggiore attenzione alle reti tra donne migranti già presenti sul territorio reggiano e in tutte quelle situazioni di elevata marginalità.

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la tua navigazione
Cliccando su un qualsiasi link su questa pagina darai il consenso all'utilizzo dei cookies.