Domenica 15 settembre si è tenuta la terza edizione della Giornata dei Volontari nel giardino e nei locali della casa di accoglienza “San Leonardo” di Cogruzzo. Si sono ritrovati numerosi volontari del CAV e della Coop. Madre Teresa per un momento di formazione e confronto ma anche di festa, facilitando la reciproca conoscenza tra volontari e consolidando le storiche amicizie.

La giornata si è aperta con la formazione delle tre squadre che si sono alternate nei tre laboratori previsti: 2 differenti laboratori di cucina etnica e 1 laboratorio creativo. Sono stati consegnati dei grembiuli personalizzati e divisi per colore alle tre squadre.

 

DSC 5735 jpeg

 

Le due squadre assegnate alle cucine sono state coordinate da due mamme che erano state ospiti nella struttura di Cogruzzo. Entrambe le squadre hanno collaborato nella preparazione di piatti etnici: una ha proposto un menù pakistano composto da: Riso Buryani, Lenticchie gialle e Piadine mentre l'altra ha presentato un menù ungherese: Rakott Burgonya (lasagne di patate) Làngos (frittelle), Lecsò (peperonata), Tejfölös (zuppa).

Il terzo gruppo ha iniziato la sua attività creativa: preparare un tavolo per 10 persone con un segnaposto personalizzato per ogni commensale, un centrotavola e un brindisi di apertura per la cena. 

 

Gruppi

 

La bellissima giornata ha permesso di ritrovarci, riuniti in cerchio, nel giardino di “Casa San Leonardo” dove, guidati dalle parole di Giovanna Bondavalli (Famiglia dei Servi della Chiesa), abbiamo riflettuto insieme sul senso del servizio di volontariato. Per farlo, Giovanna è partita da alcuni pensieri di Papa Francesco tratti dall’Evangelii Gaudium.

 

DSC 5828 jpeg

 

Per costruire davvero un buon modo di stare insieme tra di noi (volontari, mamme e operatori), dobbiamo darci alcuni criteri:

  • Il tempo conta più dello spazio: non si deve avere l'ossessione del risultato perché dare importanza allo spazio ci porta a voler risolvere tutto nell’immediatezza. Invece occuparsi del tempo significa lavorare a lunga scadenza, senza l’ansia dei risultati immediati. Aiuta a sopportare con pazienza situazioni difficili e avverse che la realtà impone.
  • L'unità conta più del conflitto: i conflitti non possono essere ignorati. Di fronte al conflitto alcuni lo ignorano, lasciando correre, altri ne rimangono prigionieri, ma il modo giusto è accettare il conflitto riuscire a risolverlo e aprirlo verso qualcosa di nuovo. La diversità è bella quando entra in un processo in cui entra in circolo. Unità non vuol dire essere tutti uguali, ma provare a valorizzare le diversità di tutti. Tutto ciò che è nuovo dobbiamo vederlo come qualcosa che ci fa fare un salto in avanti.
  • La realtà vale più delle idee: l'idea parte dalla nostra testa mentre la realtà è ciò che vediamo con gli occhi. Tra le due si deve instaurare un dialogo costante, evitando che l’idea finisca per separarsi dalla realtà. Le idee devono aiutarci a capire meglio le realtà delle persone.
  • Il tutto è più importante della parte: non bisogna guardare solo le piccole cose di ogni giorno ma, oltre a fare attenzione ad esse, dobbiamo tenere larga la prospettiva, lavorando nel piccolo ma guardando in grande. Siamo chiamati tutti ad avere uno sguardo più grande, non accontentarci della nostra piccola parte.


Giovanna ha concluso il nostro incontro facendoci riflettere ulteriormente sul pensiero di Papa Francesco riguardo la sua visione di “Gruppo”. Nell’Evangelii Gaudium è scritto: «Il modello non è la sfera, che non è superiore alle parti, dove ogni punto è equidistante dal centro e non vi sono differenze tra un punto e l’altro. Il modello è il poliedro, che riflette la confluenza di tutte le parzialità che in esso mantengono la loro originalità»

Al termine di questa bella giornata abbiamo cenato tutti insieme gustando i piatti cucinati nel pomeriggio e condividendo le sensazioni e le emozioni che sono riaffiorate in ognuno durante la preparazione dei piatti o dell’allestimento del tavolo portando a casa, a fine serata, un piacevole ricordo che ci ricorderà del perché vogliamo continuare ad

ESSERCI INSIEME!

 

DSC 5848 jpeg


Grazie a tutti i volontari che con il loro entusiasmo e la loro disponibilità hanno reso questa giornata davvero bellissima. (Guarda le foto della festa ESSERCI INSIEME 2019 - LE FOTO )

 

Template Settings

Color

For each color, the params below will be given default values
Blue Oranges Red

Body

Background Color
Text Color

Header

Background Color

Spotlight3

Background Color

Spotlight4

Background Color

Spotlight5

Background Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la tua navigazione
Cliccando su un qualsiasi link su questa pagina darai il consenso all'utilizzo dei cookies.